sabato 8 ottobre 2016

Come preparare un buon caffè con la caffettiera Moka

Per tutti gli amanti del caffè è una necessità avere in casa la moka. Ma come si prepara un buon caffè fatto a casa con la moka? Beh le teorie sono tante, ognuno ha la propria, ma la cosa su cui tutti concordano è che oltre ad una moka, occorre l’acqua buona e il caffè buono per raggiungere un risultato ottimale.


Come preparare un buon caffè con la caffettiera Moka


Ecco alcuni consigli:

 – Come prima regola si consiglia di acquistare una marca di caffè di buona qualità e che si adegua al vostro gusto.

 – Molto importante è anche il tipo d'acqua che deve essere fresca e leggera. L' acqua particolarmente ricca di calcare, salmastra o dura, tipica di alcune località, diminuisce il sapore. Evitare assolutamente l’acqua calda o addirittura bollita.

 – Le proporzioni di acqua e caffè devono essere dosate. Le caffettiere comuni (come ad esempio la Napoletana e la Express) hanno già le proporzioni relative alla quantità di tazzine desiderate. Quando invece non è specificata la proporzione, si dovrebbe utilizzare un cucchiaio pieno di caffè per ciascuna persona.


– La miscela non va pressata all’interno della caffettiera, bensì appoggiata delicatamente, eliminando gli eventuali grumi.

La moka sul fuoco va sorvegliata; è bene lasciare il coperchio alzato per evitare che la condensa provocata dal vapore cada nel raccoglitore alterando il sapore del caffè oppure bruciandolo.
– Quando il caffè è pronto la moka va tolta dal fuoco. Evitare di far bollire il caffè, per evitare ciò bisogna togliere la caffettiera dal fuoco un po prima che il caffè finisca di salire.

 – Il caffè va gustato quando è pronto ed è ancora caldo,  in modo da assaporarne pienamente il gusto e l’aroma.
– La moka va pulita con cura ad ogni utilizzo con dell'acqua bollente; non utilizzare mai detersivi e né sapone. Il filtro deve essere sottoposto ad una igienizzazione periodica poichè vi si annidano depositi e residui, che sono portatori di batteri alla bevanda.


– la guarnizione va cambiata circa ogni 2 mesi e ogni volta che viene cambiata la caffettiera va messa sul fuoco per due volte a vuoto cioè soltanto con acqua per pulirla e una volta con del caffè da buttare.




Una volta che il caffè è pronto, la scelta della tazzina è soggettiva: c’è chi lo beve al vetro, chi nella tazza di ceramica, chi non ha nessuna preferenza.
Share:

0 commenti:

Posta un commento